Intervista a “Francesca”autrice di “l’amore non è per tutti”

Ciao a tutti lettori,oggi pubblicherò una nuova intervista …prima di questa però volevo ricordarvi che, a differenza de “L’amore non è per tutti”, che è stato originariamente pubblicato in self publishing da me su Amazon e dallo scorso 16 dicembre rieditato dalla Rizzoli per la collana You Feel Realoded e che è disponibile in formato digitale su tutti gli store online al prezzo di € 2,99, “L’amore è per noi” è stato pubblicato dalla casa editrice “Edizioni il Viandante” ed è possibile ordinarlo in formato cartaceo agli indirizzi: ordini@edizioniilviandante.it/edizioniilviandante@gmail.com al prezzo di € 12,50.

Dopo aver detto questo …iniziamo 😊

 

 

 

Vi allego l’intervista completa 😍😍

 

Ciao Francesca ,

Sono Ilaria,come ti dissi già su istagram sono davvero onorata di fare 
 quest’ intervista . 😁😁
Per me sei una delle poche scrittrici che nei loro scritti, possono trasmettere a noi lettori ,un qualcosa che nessun altro può insegnarci,leggendo  “L’amore non è per tutti “,ho avuto un grande messaggio di speranza ma soprattutto d’amore,dopotutto come dice il titolo 😅,Vittoria da subito è stata il mio personaggio preferito ,nelle sue scelte e nei suoi modi  di fare ho capito che nella maggior parte dei casi ,avrei fatto lo stesso …Davvero complimenti, i tuoi libri sono scorrevoli e trasmettono tantissime emozioni ,non annoiano il lettore anzi lo incuriosiscono fin dalla prima pagina …li adorooo😁😍
 
Passando all’intervista ,sono 6 le domande che vorrei porti …😁😁
 
1)Da piccola qual’era il tuo sogno, avresti mai immaginato di diventare una grande scrittrice? Cosa consiglieresti alle ragazze che vogliono intraprendere la tua stessa strada ?Devono continuare a credere nel  loro sogno, oppure cambiare rotta?
Innanzitutto ciao a tutti!
Beh, a dire il vero, da piccola avevo tanti sogni…ma un po’ confusi… Quello che, però, ho sempre saputo con certezza è che mi piaceva scrivere: a nove anni scrivevo commedie, che mi divertivo a portare in scena con i miei amichetti; devo dire, anche riscuotendo un discreto successo di pubblico. Poi, con l’adolescenza, ho un po’ accotonato questa mia passione, per riprenderla solo un paio di anni fa, quando credevo che la mia mia vita fosse andata totalmente a rotoli, in seguito ad una cocente delusione d’amore. La scrittura mi ha aiutata ad esorcizzare il dolore e a ridare dignità ad una storia in cui avevo creduto molto…
 
2)Secondo te ,noi lettrici ,perché dobbiamo leggere il tuo romanzo ,cosa può insegnarci? 
Ad essere sinceri, il mio intento non era quello di dare degli insegnamenti, anche se è bello quando i lettori ne colgono qualcuno! Io, comunque, volevo solo raccontare le vicende di una ragazza che si è trovata, suo malgrado, intrappolata in una situazione che è più comune di quanto si creda. All’apparenza una storia “torbida”, che narra di un tradimento, ma che in fondo – ma neanche tanto – non è nient’altro che una storia d’amore. E, poi, il libro, a detta di molti, è divertente e scorrevole; pieno di personaggi bizzarri quanto adorabili… Quindi, non vedo perché non leggerlo 😉
 
3)Quando hai iniziato a scrivere il romanzo “L’amore non è per tutti””sapevi già come l’avresti concluso,oppure durante il percorso hai modificato più volte la storia ?
La storia è venuta fuori fluida; man mano che scrivevo i pezzi del puzzle combaciavano da soli. Diciamo che la scelta del finale è stata quasi obbligata. Ad un certo punto, mi era semplicemente inconcepibile contemplare una conclusione che non fosse quella.
 
4)Le vicende che capitano a Vittoria ,sono frutto di fantasia ,oppure qualcuno ti ha ispirato ?
Io. Il personaggio di Vittoria è ispirato a me. Anche tutti i casini che combina, non solo in amore, sono un po’ il sunto delle mie vicissitudini. Le uniche differenze tra me e lei sono che, attualmente, nella mia vita non c’è nessun Alessio o Gabriele e che io sui tacchi proprio non ci so camminare!
 
5)So che “L’amore è per noi” è il continuo del bellissimo racconto che hai scritto. Hai intenzione di scrivere un altro romanzo che completi  la storia di “Vittoria”oppure la finirai con l’ultimo pubblicato? 
In realtà “L’amore è per noi” è il POV de “L’amore non è per tutti”, cioè lo stesso racconto dal punto di vista del protagonista maschile, anche se si spinge leggermente più avanti con la narrazione. Comunque, tornando a noi, No. La storia di Vittoria, per adesso, è già completa… Chissà, magari fra qualche anno… Io, tuttavia, non mi sento affatto “completa”, ho ancora tantissime storie da raccontare e mettere nero su bianco, quindi non ho alcuna intenzione di “appendere la tastiera al chiodo”!
 
6)Come è nata l’idea di questo libro,che parte ti ha colpito maggiormente del tuo scritto ?
Come ti anticipavo prima, l’idea di questo libro è nata dall’esigenza di restituire dignità ad una storia, che aveva significato tutto per me, ma che era finita miseramente… E la parte a cui sono più legata è senz’altro quella in cui Vittoria rivede Alessio dopo sei mesi. Ho vissuto con lei ogni sensazione che si celava dietro a quegli sguardi, che tornavano di nuovo ad incrociarsi. Dopotutto, a chi non è mai capitato d’incrociare quello sguardo che è capace di riportati alla vita. Uno sguardo, solo uno… 
 
Ed ecco giunti alla fine 😊😊
Grazie della grande partecipazione e disponibilità, aspetto con “ansia ” le risposte 😅😅.
Grazie lettori …ditemi cosa ne pensate nei commenti 😍😍
Share

2 pensieri riguardo “Intervista a “Francesca”autrice di “l’amore non è per tutti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

15 + 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.