Intervista all’autrice del libro”non posso essere tua”

Ciao a tutti ragazzi! 😍vi allego l’intervista fatta a Veronica …😍😍

Ciao! Mi scuso a mia volta per il ritardo, ho avuto anch’io giornate frenetiche con tanto di influenza di mezzo e sono rimasta indietro con la posta da evadere.

Grazie di cuore a te per aver letto il mio libro, mi riempie di gioia sapere che ti è piaciuto ❤️

1)Come è nata l’idea di questo libro ?
L’idea per questo libro c’è sempre stata nella mia testa. E’ una storia d’amore su cui ho sempre fantasticato per rilassarmi in vari momenti della mia vita, prima di addormentarmi oppure sui mezzi per andare a Milano in Università negli anni scorsi.  Prometti di non ridere? Ok, allora te lo dico: l’originaria fonte d’ispirazione per il mio romanzo è stato il cartone animato Sailor Moon – l’ossessione della mia infanzia – al quale si ispirano i nomi dei protagonisti. Lo so, sembra un po’ buffo, ma è così. Nel magico e lontano periodo “bimba super ossessionata da Sailor Moon” ho iniziato a disegnare e creare storie soprattutto d’amore, poi queste fantasie, amalgamandosi con tante tantissime infinite letture, hanno scaturito l’ispirazione e l’impulso a voler scrivere. In seguito, crescendo, i vari viaggi intrapresi in giro per il mondo, hanno permesso all’immaginazione di avere un terreno saldo cui aggrapparsi. Come diceva Emilio Salgari «Scrivere è viaggiare, senza la seccatura dei bagagli»e per me viaggiare è vivere. Ho iniziato a scrivere NON POSSO ESSERE TUA nell’autunno 2014, decisa a tirare finalmente fuori dal cassetto pigne di scritti di ogni genere e partecipare ad un concorso letterario. L’anno successivo, incoraggiata da mio marito, mi sono lanciata nell’avventura dell’auto pubblicazione. La difficoltà vera l’ho trovata nel rileggerlo e correggerlo, non tanto nella stesura, gli errori ahimé si nascondono peggio degli elfi in un bosco!
 
2)Il tuo sogno?
Ahahah no scusa se rido, ma è che io una scrittrice di grande rilievo non lo sono davvero! Però era il mio sogno, e lo è ancora, lo è sempre di più!
 


3) Perchè consiglieresti il tuo libro e di che parla ?

Perché leggendo tra una pagina e l’altra si sorride, ci si intriga, ci si innervosisce di brutto, ma soprattutto si vive una bellissima storia d’amore che si comprenderà soltanto nell’ultimo capitolo. Si fa un giro in Ferrari per la Milano by night, si ammirano le bellezze naturalistiche delle paradisiache isole thailandesi, e si cammina sui tacchi alti per le luccicanti strade di New York.

 I temi affrontati sono molteplici, si passa dai più blasonati e amati da tutti come: amore, amicizia, famiglia, viaggi; a quelli più delicati: bullismo, razzismo, ricchezza e povertà a confronto, beneficienza, traumi… Ho voluto affrontare diverse tematiche per dare un tocco di attualità e anche di brutale (scusate il termine) oggettività.
 
4) Perchè sono speciali i protagonisti del tuo libro e cosa consiglieresti alle persone che desiderano intraprendere la tua stessa carriera ?
Sarebbe bello far rispondere i lettori al posto mio, ma vediamo di riuscirci da sola. Sono speciali perché capaci di trasmettere sentimenti veri, e nel vivere la loro storia d’amore sono sullo stesso piano non solo emotivo, ma anche socio economico e culturale. Sono dei nobili dei giorni nostri, quindi molto lontani dai cliché del ricco imprenditore che si innamora della ragazza sfortunata che vive di espedienti per cavarsela. Ho voluto dare loro un titolo nobiliare per trasmettere quel fascino di chi ha una lunga tradizione di famiglia alle spalle, e un tipo di educazione privilegiata, e poi è così bello sentire ancora parlare di duchi e contesse…! Ultima caratteristica che li contraddistingue: sono eroi positivi e molto concreti, e nonostante siano di totale invenzione creativa, non fanno nulla che non farei anch’io.
Ribadendo il concetto di non essere assolutamente nessuno per poter dare consigli ne insegnamenti, posso solo dire con il cuore di mettercela tutta e non farsi spaventare da niente. Vorrei dire che se si vogliono ottenere dei risultati bisogna lottare veramente, là fuori la concorrenza è forte e tutti sono pronti a sbranarti, che le soddisfazioni saranno immense, ma che ci saranno anche delusioni cocenti e rabbie e gelosie ingiustificate. Siate forti, auto critici, leggete tantissimo e ringraziate sempre chi vi legge e chiunque vi dia un parere, uno spazio, un commento, un qualcosa… dite tanti grazie!!!
 
A proposito: GRAZIE MILLE LADRA DI LIBRI per questa bellissima intervista 🙂
 
Buona serata anche a te :-*
Veronica 
Share

2 pensieri riguardo “Intervista all’autrice del libro”non posso essere tua”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

undici − 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.